NOTIZIE DELL'ULTIMA ORA

No messages!

prossimiappuntamenti   ultimora

Uisp Fermo

TROFEO MARCHE CROSS 2019

gara del 22 04 2019

Pin It

TROFEO AUTOCROSS UISP 2019

LOCANDINA 2019

Pin It

BUON NATALE E FELICE ANNO 2019

BUON NATALE e FELICE 2019 001

BUON NATALE e FELICE 2019 001

Pin It

Leggi tutto...

Riorganizzazione del sistema UISP

Si consolida la riorganizzazione del sistema formativo Uisp

Nei prossimi mesi sarà implementato il software che consentirà alle Asd/Ssd di segnalare le proprie attività didattiche direttamente.

L’Uisp, in coerenza con le norme CONI, ha riorganizzato il proprio sistema formativo e le attività approvando il nuovo Regolamento Formazione e i Regolamenti Tecnici Nazionali delle attività. Per questo, l’11 ottobre, è stata inviata una circolare a tutti i presidenti delle Asd e società sportive affiliate, firmata da Patrizia Alfano, responsabile nazionale formazione Uisp e Tommaso Dorati, responsabile nazionale organizzazione Uisp.

La comunicazione rammenta che “l’Uisp organizza corsi di formazione e rilascia qualifiche per i propri tecnici, insegnanti, allenatori, educatori, operatori, maestri, perseguendo da sempre l’obiettivo di sviluppare la pratica motoria e sportiva con la massima attenzione alla qualità, nell’interesse delle proprie affiliate. Lo facciamo seriamente, nel rispetto delle regole senza sotterfugi e ingannevoli promesse. Non siamo un diplomificio o un brevettificio e non ci serviamo di società di secondo livello, non consentite dalle disposizioni vigenti, alle quali dare copertura”.

Il Registro CONI 2.0 – prosegue la comunicazione - è lo strumento utilizzato per "il riconoscimento ai fini sportivi" delle Associazioni e Società sportive dilettantistiche (Asd/Ssd), e pertanto:

-         le Asd/Ssd iscritte al Registro CONI (il cui elenco è trasmesso dal CONI all’Agenzia delle Entrate) possono beneficiare delle agevolazioni fiscali previste dalla legge.

-         per poter essere accreditate al Registro CONI - che dal prossimo mese di gennaio 2019 sarà implementato con novità riguardanti la trasmissione delle attività didattiche organizzate dalle Asd/Ssd e delle attività sportive - le Asd/Ssd devono avere tra i propri tesserati figure tecniche qualificate quali, insegnanti, tecnici allenatori, educatori, operatori, maestri, in numero adeguato e congruo rispetto al numero dei partecipanti alle attività didattiche e sportive svolte.

-         la qualifica delle figure tecniche deve essere coerente con le attività svolte dichiarate ammissibili dal CONI ed essere stata rilasciata o riconosciuta dall’Organismo sportivo riconosciuto CONI (UISP) di affiliazione.

Nelle prossime settimane, come previsto dal Regolamento Formazione, entrerà in vigore l’Albo Nazionale Formazione informatizzato, nel quale saranno presenti tutte le qualifiche riconosciute dall’Uisp. Questo consentirà anche l’invio delle informazioni al Registro Coni. I presidenti delle associazioni/società sportive riceveranno le credenziali per accedere all’Albo Nazionale Formazione Uisp affinché possano verificare che le figure tecniche appartenenti alle proprie Asd/Ssd siano presenti nell’Albo stesso e segnalare eventuali mancanze o richieste di integrazione/correzione, eventuali necessità di equiparazione di riconoscimenti formativi nel rispetto del Regolamento Nazionale Formazione Uisp.

Fonte UISPress Nazionale

Pin It

Solidarietà a Mimmo Lucano

L'Uisp aderisce al comunicato diffuso da Anpi, Libera, Arci e altre organizzazioni: solidarietà al sindaco Mimmo Lucano e alla comunità di Riace

Solidarietà a Mimmo Lucano e alla comunità di Riace

L'Uisp aderisce al comunicato diffuso da Anpi, Libera, Arci e altre organizzazioni sociali e sindacali in queste ore: "Solidarietà a Mimmo Lucano e alla comunità di Riace".

Questo è il testo dell'appello; l'Uisp invita cittadini e sportivi a sottoscriverlo e diffonderlo in rete:

"Riace, un piccolissimo paese quasi spopolato della profonda Calabria, è diventato un simbolo nel mondo. Il modello Riace è semplicemente la straordinaria dimostrazione che si può costruire un efficace sistema di accoglienza diffusa, che l'integrazione rappresenta una importante occasione di sviluppo per il territorio, che costruire una società inclusiva e accogliente è un vantaggio per tutti.

Un'utopia contro la quale negli ultimi mesi aveva fatto già balenare le sue accuse il Ministro dell'Interno: la colpa di Riace sarebbe quella di aver accolto troppo, anche oltre le decisioni delle commissioni prefettizie. Sta di fatto che i finanzieri stamattina hanno arrestato, ai domiciliari, l'uomo-simbolo di quella esperienza, il sindaco Mimmo Lucano, con l'accusa -tra l'altro- di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Le inchieste della magistratura si rispettano sempre, ma questa ordinanza nei fatti blocca l'esperienza più significativa che dimostra come integrazione e accoglienza siano la chiave di volta per risollevare l'intero Paese. Restiamo in attesa di conoscere i dettagli del provvedimento, ma esprimiamo solidarietà al sindaco Mimmo Lucano e ci mobiliteremo per confermare tutta la nostra vicinanza alla comunità di Riace".

Fonte UISPress Nazionale

Pin It